Prenota il tuo volo: +39 02 70200831

Charme Weekend

Un weekend a Napoli

Un weekend a Napoli

Il consiglio migliore per godersi a pieno uno charme weekend, ma senza stress, è quello di lasciare i bagagli in hotel appena atterrati, e cominciare subito a fare il pieno di relax o riposarsi, e attendere eventualmente di immergersi nel capoluogo campano. In che hotel si può alloggiare? Napoli garantisce servizi e pernottamenti per tutti i gusti, ed esistono diverse soluzioni anche di gran lusso, come il celebre Grand Hotel Vesuvio a cinque stelle, inaugurato nel 1882 e a pochi passi da Castel dell’Ovo, dal Teatro San Carlo e dalla salubre passeggiata su Via Caracciolo, il lungomare di Napoli. Ancora fra le varie opzioni ci sono l’hotel The Britannique Hotel Naples, Curio Collection By Hilton, o il Romeo hotel, anche questi rigorosamente a cinque stelle e con vista sullo splendido Golfo di Napoli.

 

Le isole e il Vesuvio impressi per sempre nella memoria

Se arrivate a Napoli con jet privato, c’è una cosa che non dimenticherete facilmente oltre alla comodità e alla brevità del viaggio. La vista panoramica da un jet è notevolmente agevolata rispetto a quella che si può godere da un aereo di linea, e avvicinandosi a terra in fase di atterraggio sarete letteralmente rapiti dalla vista delle maggiori isole napoletane, Ischia e Capri, senza dimenticare Procida. Inoltre a darvi un’accoglienza speciale, imponente e maestoso, il Vesuvio è l’elemento che vi farà capire che state per arrivare senza alcun dubbio a Parthenope, antico nome di Napoli.

 

Arrivati il venerdì a Napoli, il vostro weekend potrebbe cominciare con una colazione o un aperitivo, secondo ovviamente l’ora di arrivo. Per l’aperitivo, e soprattutto per la vista che si può godere, La Terrazza è un locale indicato: a due passi dal mare in Via Partenope; oppure addentrandosi leggermente di più nel centro storico, una valida scelta è il famoso L’Antiquario, dove oltre all’aperitivo si può gustare un’atmosfera di altri tempi. Per la sera del venerdì, qualsiasi sia il mese in cui si viaggia da maggio a settembre, si potrebbe optare per una cena romantica al Ristorante Palazzo Petrucci, oppure sulla terrazza del Grand Hotel Vesuvio dove a deliziare i palati c’è il servizio del Caruso Roof Garden, dedicato al grande cantante partenopeo, che era spesso ospite dell’albergo.

 

Sabato: i colori delle isole per innamorarvi

 

La distanza da Napoli all’isola di Capri è di soli 28 km, mentre fra Napoli e l’isola di Ischia ci sono 30 km. Queste distanze sono percorribili con motoscafo privato, o anche con elicottero. Le due opzioni rendono il viaggio piacevole, comodo e divertente. Inoltre scegliendo l’elicottero è difficilmente spiegabile a parole la vista mozzafiato a cui si potrà assistere. Soprannominata Isola Azzurra, per via dei riflessi del mare, Capri non ha ovviamente bisogno di presentazioni. Isola scelta da VIP del passato, del presente e sicuramente del futuro, qui il lusso è di casa, ed è però magicamente incastonato in un paradiso naturale di rara bellezza. Arrivati in motoscafo in appena 40 minuti, la scelta è fra gustare un caffè a Marina Grande, e poi recarsi in uno dei lussuosi beach club, oppure affittare direttamente una barca in loco per trascorrere la giornata. Se si dovesse optare per la seconda opzione, fra i beach club più “in” dell’isola c’è da menzionare sicuramente il beach club La Fontelina, ad Anacapri, in cui si può sia pranzare che cenare, e come non citare La Canzone del Mare situato nella baia di Marina Piccola, non lontano dai Faraglioni, luogo protagonista della dolce vita caprese negli anni ‘50. Gli stabilimenti balneari sono differenti dal concetto di beach club che si trova in qualsiasi altra parte d’Italia e del mondo, e quando vi stenderete su un lettino fra le rocce e la spuma del mare, sorseggiando un drink guardando i Faraglioni, capirete sicuramente il perché.

 

Ischia è invece chiamata e a ragione, Isola Verde, per via della rigogliosa vegetazione che avvolge la roccia vulcanica che ha dato origine a quest’altro paradiso. Se Capri è la meta di VIP e celebrità, e di conseguenza più movimentata, Ischia è sinonimo di pace e tranquillità assoluta. Raggiungibile in approssimativamente un’ora, l’Isola Verde è non soltanto un’alternativa a Capri, ma una meta preziosa di cui godere da maggio a settembre inoltrato.

 

Domenica, giorno della partenza

 

Se la partenza per il ritorno in jet è previsto domenica sera, si ha ancora a disposizione una giornata piena per godere di Napoli. Una passeggiata sulla celebre Via Chiaia al mattino, una delle zone più esclusive per fare shopping, è un’esperienza molto piacevole a contatto con la storia di Napoli. Difatti perdendosi nel quartiere Chiaia, che deriva dal catalano “playa” e cioè spiaggia, incontriamo Piazza del Plebiscito, il Teatro San Carlo, e il Maschio Angioino, simboli di Napoli e della sua millenaria storia di cultura, tradizione, potere e dominazioni. Sempre nel quartiere Chiaia si trovano i “baretti”, una serie di locali in cui è possibile fare aperitivo o fermarsi per rilassarsi durante la passeggiata. Per pranzo immancabile gustare una pizza, e sarebbe un sacrilegio non farlo nella città in cui questa pietanza è nata. L’antica pizzeria da Michele, attiva dal 1870, è la pizzeria più celebre di Napoli. Questa attività ha contribuito in maniera notevole alla consacrazione della pizza nel mondo. Seduti a questi tavoli hanno mangiato la famosa margherita Julia Roberts, ma anche Diego Armando Maradona, bisogna però prepararsi a fare una fila molto lunga prendendo il numerino e aspettando all’esterno. Dopo aver provato il folklore della pizza napoletana mangiata da Michele, si può prendere un taxi e salire al Vomero, e godersi il panorama dal Piazzale di San Martino, oppure per avere una vista più chiara e definita di tutta la città, salire a Castel Sant’Elmo, subito prima del Piazzale San Martino. Se si vuole però godere del panorama dal punto più alto della città, bisogna allora recarsi all’Eremo dei Camaldoli, a 485 metri sul livello del mare. Da qui non soltanto la vista del Golfo di Napoli con incluse Capri, Ischia e Procida ci inebria la vista e il cuore, ma si può avere una visuale da cartolina di Napoli, con Il Vesuvio sullo sfondo ad abbracciare tutta la città sottostante.

 

Dopo questa “scorpacciata” di bellezza sia visiva che gastronomica, non vi resta che ritirarvi in albergo per rilassarsi prima di ripartire con un tocco indelebile di Napoli nel cuore.