Dubai e Abu Dhabi: perché visitarle in febbraio

Dubai e Abu Dhabi: perché visitarle in febbraio

Dubai e Abu Dabi fanno parte degli Emirati Arabi Uniti e rappresentano, a nostro parere, le mete più interessanti da visitare in questo momento dell'anno.
Le due città a febbraio offrono un clima caldo e piacevole, cieli tersi e limpidi ed una confortevole brezza marina perfetta per staccare la spina e allontanarsi dal clima rigido invernale europeo.
Arrivare in jet privato negli Emirati Arabi significa beneficiare del comfort di un viaggio sicuro e in totale privacy, godere di giornate soleggiate ma dalle temperature non troppo elevate dove il rischio di precipitazioni è nullo.

Lo splendore di Dubai in febbraio: cosa visitare

Dubai è situata nella punta estrema della penisola arabica, è una città piena di fascino che fonde le sue tradizioni millenarie di sapore orientale con la modernità di stampo occidentale.
Arrivare in jet privato a Dubai significa poter godere di panorami mozzafiato con giustapposti palazzi dalle linee futuristiche che pare sfidino di continuo le leggi di gravità.
Dubai a febbraio è perfetta anche per ritrovare i ritmi lenti e rilassati attraversando il deserto con le sue dune. Potrete poi immergervi quando vorrete in un frenetico divertimento tipico delle città del terzo millennio.
Se avete l'intenzione di ammirare anche l'anima più mediorientale e semplice del luogo bisognerà che visitiate il centro storico di Bur Dubai sul lato occidentale del Dubai Creek.
Potrete scorgere numerosi souk, le tipiche botteghe cittadine locali uniche per colori e profumi.
Nella parte orientale di Dubai vi è Deira il cuore pulsante di altre storiche botteghe tra cui le scintillanti gold souk che mostrano la manifattura orafa dell'oro, ma anche i colorati e tipici souk delle spezie e dei tessuti pregiati locali tra cui spiccano i drappi di seta.

Visitare Dubai a febbraio: scoprire la zona moderna

Tra le mete del jet set mondiale, nella zona moderna di Dubai, vi è sicuramente da citare il Burj al Arab. Si tratta di un lussuoso hotel a 7 stelle simbolo della moderna Dubai dalla caratteristica forma a vela. Visitare la zona moderna significa anche restare a bocca aperta dinanzi al Burj Khalifa, struttura che detiene ancora oggi il primato di grattacielo più alto del mondo con ben 828 metri d'altezza.
Nel cuore del quartiere di downtown Dubai, annoveriamo anche il suggestivo spettacolo di giochi di acqua e di luci regalato dalla imponente fontana luminosa.

Chi arriva a Dubai in jet privato compie sempre una tappa al Mall fulcro dello shopping lussuoso e ricercato. Chiamarlo centro commerciale è riduttivo: non solo è il luogo di aggregazione di più negozi di lusso al mondo (ben 1200), ma è anche un'opera architettonica senza eguali che colpisce per le cupole ornate, gli archi e bifore in stile mediorientale. Il Mall è anche un luogo di intrattenimento con i suoi discobar hi-tech, una pista di pattinaggio sul ghiaccio, e una zona di onde artificiali per i surfisti.

Da Dubai ad Abu Dabi in jet privato: perché no?

Se il periodo ideale per visitare Dubai è febbraio lo stesso discorso vale per Abu Dhabi: godrete del suo splendore con temperature sopportabili senza l'esigenza di dovervi rifugiare in luoghi chiusi in cerca della glaciale aria condizionata.
Abu Dabi è la capitale degli Emirati Arabi Uniti, rappresenta il suo centro industriale, commerciale e finanziario oltre ad essere una delle le città più ricche al mondo.
Volare in jet privato da Dubai ad Abu Dabi vi farà godere di una seconda tappa particolarissima: dai verdeggianti campi da golf alle antiche moschee in stile islamico.
La parte più moderna di Abu Dhabi vi mostrerà, all'interno dello Yas Marina, il famigerato circuito della Formula 1. Se viaggiate in famiglia allora visitate anche il Ferrari World un parco divertimenti fuori dagli schemi.
Abu Dabi a febbraio significa anche spiagge e relax: senza rinunciare al lusso e alle località trendy potrete farvi condurre lungo la Corniche di Abu Dhabi. Si tratta del lungomare della città caratterizzato da sabbia bianca finissima e mare verde smeraldo.

Perché viaggiare in jet privato per raggiungere gli Emirati Arabi?

TopJet vi consente di viaggiare con la massima sicurezza e risparmiando tempo al check-in, riducendo i passaggi di sicurezza al decollo, di sbarco e la continua verifica dei passaporti presso l'aeroporto d'arrivo.
Inoltre viaggiare con un jet privato per arrivare a Dubai significa, nei tempi delicati della pandemia, l'assicurarsi che siano applicati tutti i protocolli sanitari necessari. Viaggerete protetti, eviterete folle e sarete accompagnati da un equipaggio controllato.
Il personale TopJet indossa tutti i dispositivi di sicurezza, ognuno dei nostri jet privati è sanificato con scrupolo dopo ogni tratta.
Rapido, sicuro, confortevole. TopJet.

Richiedi un preventivo per il tuo viaggio a Dubai

Richiedi informazioni